Filetti di Orata alla Nizzarda

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Regola porzioni:
6 Filetti di orata
1 ciuffetto Prezzemolo
12 Olive denocciolate verdi e nere
6 Acciughe
1/2 bicchiere Vino bianco secco
3 Pomodori
1 spicchio Aglio
40gr Farina 00
1/2 litro Olio d'arachidi
3 cucchiai Olio Evo
qb Pepe
qb Sale

Informazioni nutrizionali

17,3g
Proteine
84k
Calorie
1,2g
Grassi
1,6g
Carboidrati
0,6g
Zuccheri

Aggiungi ricetta ai segnalibri

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Filetti di Orata alla Nizzarda

Filetti di Orata alla Nizzarda

Caratteristiche:
  • Tradizionale

In una ciotola mettere i pomodori, l’olio evo, aglio, le acciughe a pezzettini, le olive tritate ed una presina di sale, mescolare bene.
Aggiungere la farina, il vino bianco e mescolare molto bene.
Mettere i filetti di orata, ben disposti, su di un piatto di portata.
Versare sopra ogni filetto la salsa preparata,
spolverizzare la preparazione con il prezzemolo tritato.

  • 25
  • Porzioni 6
  • Easy

Ingredienti

Indicazioni

Share

Filetti di Orata alla Nizzarda

I Filetti di Orata alla Nizzarda sono un secondo piatto gustoso e saporito, da proporre in un pranzo o cena importante a base di pesce o con familiari ed amici.

Per i Filetti di Orata alla Nizzarda disporre tutti gli ingredienti dosati sul piano di lavoro.

Lavare i filetti di orata, asciugarli con carta assorbente da cucina,
infarinarli in tutte le loro parti e tenere da parte.

Pelare l’aglio e tenere da parte.

Lavare, asciugare con carta assorbente da cucina,
le foglie di prezzemolo, tritarle e tenere da parte

Tritare le olive denocciolate e tenere da parte.

Lavare, asciugare con carta assorbente da cucina,
i pomodori, tagliarli a dadini piccoli e tenere da parte.

In una padella antiaderente a bordo alto mettere a scaldare l’olio di arachidi.

Ad olio caldissimo, mettere a friggere i filetti di orata infarinati.

A frittura ultimata depositarli su carta assorbente da cucina per far rilasciare l’olio in eccesso.

In una ciotola mettere i pomodori, l’olio evo, aglio, le acciughe a pezzettini,
le olive tritate ed una presina di sale, mescolare bene.

Aggiungere la farina, il vino bianco e mescolare molto bene.

Mettere i filetti di orata, ben disposti, su di un piatto di portata.

Versare sopra ogni filetto la salsa preparata,

spolverizzare la preparazione con il prezzemolo tritato.

Servire in tavola su piatto di portata.

 

Nota
I Filetti di Orata alla Nizzarda si possono servire sia caldi che freddi e si accompagnano con patate lesse o con foglie di insalata.

L’orata (Sparus aurata ) è un pesce osseo di mare e di acque salmastre, appartenente alla famiglia delle Sparidae.
Il nome deriva dalla caratteristica striscia di color oro che il pesce mostra fra gli occhi.

L’orata è presente in tutto il Mediterraneoe nell’Atlantico orientale, dall’estremo sud delle isole Britanniche a Capo Verde. È un pesce strettamente costiero e vive tra i 5 e i 150 m dalla costa; frequenta sia fondali duri che sabbiosi, è particolarmente diffusa al confine fra i due substrati. Normalmente conduce una vita solitaria o a piccoli gruppi. È una specie molto eurialina, tanto che si può frequentemente rinvenire in lagune ed estuari, ma è estremamente sensibile alle basse temperature. È molto comune nei mari italiani.

Le orate sono ermafrodite proterandriche: la maggior parte degli individui subiscono l’inversione sessuale all’età di 2 anni (33–40 cm di lunghezza). La riproduzione (con più cicli di ovodeposizione) avviene tra ottobre e dicembre. L’alimentazione in natura consiste prevalentemente di molluschi e crostacei di cui sminuzza il guscio con le forti mascelle

L’orata è oggetto di pesca sportiva e commerciale su tutte le coste mediterranee. In crescita è l’allevamento in acquacoltura, importante voce dell’economia di molte località costiere lungo tutta la costa europea mediterranea. In Italia particolarmente rinomato è l’allevamento (in vasca a terra come in gabbie in mare) nelle lagune adriatiche e lungo le coste toscane soprattutto nella Laguna di Orbetello e nella zona di Capalbio ed Ansedonia.
Le orate pescate presentano carni più magre di quelle d’allevamento (dovuto alla minor possibilità di muoversi e alla maggior quantità disponibile di cibo di queste ultime); segnalato anche un maggior contenuto di acidi grassi essenziali.

È un pesce dalle carni molto pregiate, prive o quasi di lische, è paragonabile al branzino. Può essere cotto intero al forno, al sale, farcito, alla griglia o in court-bouillon, ma può anche essere sfilettato e cotto a filetti.

(Visited 3 times, 1 visits today)

Recensioni ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Uova con Vino Rosso
successivo
Involtini al Prosciutto e Funghi
precedente
Uova con Vino Rosso
successivo
Involtini al Prosciutto e Funghi

Inserisci un commento

Translate »
Available for Amazon Prime