0 0
Frittata alla Aretina

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Regola porzioni:
6 Uova
60gr Pangrattato
250gr Passata di pomodoro
1 Cipolle rosse
1 costa Sedano
4 foglie Basilico
1 ciuffetto Prezzemolo
10gr Farina 00
6 cucchiai Olio Evo
qb Pepe
qb Sale

Informazioni nutrizionali

1g
Proteine
36k
Calorie
1g
Grassi
8,1g
Carboidrati
0,8g
Zuccheri

Frittata alla Aretina

Frittata alla Aretina

Caratteristiche:
  • Tradizionale

Frittata alla Aretina:
Versare il composto preparato, mescolare velocemente con un cucchiaio al silicone.
Quando la frittata inizia a rapprendersi scuotere la padella in modo che la frittata si stacchi dal fondo della padella.
Agganciare l’altra padella e girare la frittata, oppure mettere sopra la padella un coperchio od un piatto girare la frittata in modo che rimanga sul coperchio o sul piatto e farla scivolare in padella, aggiungere a piacere 1 noce di burro.
Cuocere fino a doratura.
Togliere la frittata dal fuoco e depositare su di un piatto di portata e tagliarla a quadrati di 3cm per lato e tenere da parte.
In una padella antiaderente mettere a scaldare il rimanente olio evo.
Aggiungere la cipolla tritata, il sedano, le foglie di basilico, il prezzemolo, la passata di pomodoro. pepe, 1 pizzico di sale e cuocere per 15 minuti a fiamma bassa.
Immergere nel sugo i quadrati di frittata e far cuocere per 5 minuti a fiamma moderata.

  • 40
  • Porzioni 4
  • Easy

Ingredienti

Indicazioni

Share
Pubblicità

Frittata alla Aretina

La Frittata alla Aretina è un secondo piatto gustoso e saporito ideale per un pranzo od una cena in famiglia o con amici o per un buffet.

Per la Frittata alla Aretina
disporre tutti gli ingredienti dosati sul piano di lavoro.

Pubblicità

Lavare, asciugare con carta assorbente da cucina,
le foglie di prezzemolo, tritarle e tenere da parte.

Lavare, asciugare con carta assorbente da cucina,
le foglie di basilico e tenere da parte.

Pulire, lavare, tritare la cipolla e tenere da parte.

Lavare, pestare con la lama di un coltello la gamba di sedano,
tagliarla a pezzetti e tenere da parte.

In una ciotola sbattere con una forchetta le 6 uova, mettere 1 pizzico di sale,
il pepe, la farina, il pangrattato e sbattere ancora con una forchetta
per ottenere un composto omogeneo e piuttosto denso.

Nella padella apposita per frittata
mettere a scaldare 3 cucchiai di olio evo o in una padella antiaderente.

Versare il composto preparato,
mescolare velocemente con un cucchiaio al silicone.

Quando la frittata inizia a rapprendersi
scuotere la padella in modo che la frittata si stacchi dal fondo della padella.

Agganciare l’altra padella e girare la frittata,
oppure mettere sopra la padella un coperchio od un piatto
girare la frittata in modo che rimanga sul coperchio o sul piatto
e farla scivolare in padella, aggiungere a piacere 1 noce di burro.

Cuocere fino a doratura.

 

Togliere la frittata dal fuoco
e depositare su di un piatto di portata
e tagliarla a quadrati di 3cm per lato e tenere da parte.

 

In una padella antiaderente mettere a scaldare il rimanente olio evo.

Aggiungere la cipolla tritata, il sedano,
le foglie di basilico, il prezzemolo,
la passata di pomodoro. pepe,
1 pizzico di sale
e cuocere per 15 minuti
a fiamma bassa.

Immergere nel sugo i quadrati di frittata
e far cuocere per 5 minuti a fiamma moderata.

 

Servire in tavola
ogni commensale
su piatto individuale.

 

 

 

Nota

La cipolla (Allium cepa ) è una pianta bulbosa tradizionalmente attribuita alla famiglia delle Lilliaceae, secondo schemi tassonomici più recenti è da inserire tra le Amaryllidaceae.

La cipolla vive sotto terra ed è formata da foglie modificate, che presentano un’epidermide (protezione). È una pianta erbacea biennale il cui ciclo di vita, in coltivazione, viene interrotto a un anno al fine di destinarla al consumo. Il suo utilizzo principale è quello di alimento e condimento, ma è anche adoperata a scopo terapeutico per le proprietà attribuitele dalla scienza e dalle tradizioni della medicina popolare.

La cipolla è uno degli aromi più usati nella cucina di tutti i paesi. Il suo gusto particolare dà alle preparazioni quel sapore che esalta gli altri ingredienti usati nei vari piatti della cucina nazionale e internazionale.

Sarebbe molto lungo elencare tutte le preparazioni che fanno uso della cipolla, ma si possono ricordare, a titolo di esempio, la peperonata, la frittata di cipolle e fra i piatti internazionali la Soupe à l’oignon (la francese zuppa di cipolle). Molto diffusa, soprattutto negli USA, è la cipolla fritta, onion rings, in cui la cipolla viene sottoposta a frittura dopo essere stata immersa in pastella. Solitamente le cipolle sono tagliate a rondelle formando dei cerchi che gli conferiscono il nome comune, in inglese, di onion rings (anelli di cipolla). Essi sono spesso e volentieri serviti nei fast food in vaschette di carta, come delle comuni patatine fritte. Una preparazione tipica della cucina palermitana, in cui la cipolla interviene come condimento, è la pizza detta Sfincione. Cruda, la cipolla viene usata nelle insalate, specie con il pomodoro o con i fagioli, ed è molto usata soprattutto in estate. È uno dei 3 odori principali, insieme a sedano e carota, usati per il brodo di verdure. In Catalogna è uso gustare i germogli di cipolla nella calzolata.

(Visited 4 times, 1 visits today)
Pubblicità

Chef Ricettiamo

Chef Ricettiamo

La mia collezione personale di ricette. Provale sono tutte state preparate e provate personalmente. Buon appetito :D

Fagioli al Burro
precedente
Fagioli al Burro
Fusilli Panna e Prosciutto
successivo
Fusilli Panna e Prosciutto
Fagioli al Burro
precedente
Fagioli al Burro
Fusilli Panna e Prosciutto
successivo
Fusilli Panna e Prosciutto

Inserisci un commento

Translate »
Available for Amazon Prime