Patè in Crosta

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Regola porzioni:
500gr Pasta sfoglia già pronta rettangolare
400gr lombata di maiale
500gr Fesa di vitello
400gr Salsiccia
2 Uova
60gr Pangrattato
1 cucchiaio Cognac
100gr Prosciutto cotto fetta unica
100gr Lardo fetta unica
1 ciuffo Prezzemolo
1 Gelatina già pronta
qb Sale
qb Pepe

Informazioni nutrizionali

26,64g
Proteine
230k
Calorie
12,87g
Grassi
0,81g
Carboidrati
0,96g
Zuccheri

Aggiungi ricetta ai segnalibri

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Patè in Crosta

Patè in Crosta

Caratteristiche:
  • Tradizionale
Cucina:

Stendere la pasta sfoglia, sul piano di lavoro e tappezzare una tortiera apribile o fare un paté rettangolare usando una forma per plum cake da cuocere su di una teglia. Alternare strati di carne trita con carne a strisce, cospargere ogni strato con prezzemolo tritato. Dopo l’ultimo strato di carne trita, chiudere con pasta sfoglia, sigillando bene i bordi. Fare un foro sulla superficie della pasta per permettere la fuoriuscita del vapore. Spennellare con il tuorlo sbattuto con l’acqua. Mettere in forno caldo a 180°C per 2 ore. Se la superficie diventasse scura coprirla con foglio di alluminio. Aprire lo stampo, spennellare i lati con il rimanente tuorlo e rimettere in forno per 10 minuti. Togliere dal forno e far raffreddare.

  • 135
  • Porzioni 8
  • Easy

Ingredienti

Indicazioni

Share

Patè in Crosta

Il Patè in Crosta è un secondo piatto raffinato, elegante e ricco di gusto che conquisterà tutti i commensali. Il paté in crosta è una preparazione composta da un involucro di pasta sfoglia croccante che racchiude un gustoso ripieno di carni.

 

Per il Patè in Crosta disporre tutti gli ingredienti dosati sul piano di lavoro.

Lavare, asciugare con carta assorbente da cucina,
le foglie di prezzemolo, tritarle e tenere da parte.

In una ciotolina sbattere un uovo con un 1 cucchiaio di acqua e tenere da parte.

Sul piano di lavoro tagliare 100gr di vitello a strisce e metterle in un piatto
con il prosciutto ed il lardo anch’essi tagliati a strisce.

Bagnarli con il cognac e tenere da parte.

Tritare le carni di maiale e la restante fesa di vitello,
metterle in una ciotola e mescolarle con la salsiccia privata della pelle.

Condire con sale, pepe, pangrattato, 2 uova,
mescolare bene e tenere da parte.

Stendere la pasta sfoglia, sul piano di lavoro e tappezzare una tortiera
apribile o fare un paté rettangolare usando una forma
per plum cake da cuocere su di una teglia.

Alternare strati di carne trita con carne a strisce,
cospargere ogni strato con prezzemolo tritato.

Dopo l’ultimo strato di carne trita,
chiudere con pasta sfoglia, sigillando bene i bordi.

Fare un foro sulla superficie della pasta
per permettere la fuoriuscita del vapore.

Spennellare con il tuorlo sbattuto con l’acqua.

Mettere in forno caldo a 180°C per 2 ore.

Se la superficie diventasse scura coprirla con foglio di alluminio.

Aprire lo stampo, spennellare i lati con il rimanente
tuorlo e rimettere in forno per 10 minuti.

Togliere dal forno e far raffreddare.

A paté perfettamente freddo,
riagganciare lo stampo e versare un po’ di gelatina fredda nell’apertura in superficie.

Questa operazione non è necessaria
ma è un trucco che renderà più facile il taglio del paté.

 

Servire in tavola su piatto di portata o ad ogni commensale su piatto individuale.

 

 

Nota
Il Patè in Crosta è un secondo piatto raffinato,
elegante e ricco di gusto che conquisterà tutti i commensali.

Il paté in crosta è una preparazione composta da un involucro di pasta sfoglia
croccante che racchiude un gustoso ripieno di carni.

Per patè in crosta si intende una preparazione formata
da un involucro di pasta farcita con carne,
pesce o legumi.

Generalmente questo è il vero paté e può essere realizzato
con pasta sfoglia o pasta preparata appositamente.

Il paté era largamente usato dai Romani che lo facevano con carne di maiale.

Nel Medioevo questo tipo di preparazione ebbe grande sviluppo,
tanto che il termine “pasticceria” si applicava molto di più ai pasticci salati,
dei quali i paté facevano parte, che ai pasticci dolci.

Il successo di queste preparazioni continuò anche nel Rinascimento
tanto che ci vorrebbe un intero volume per elencare tutte le ricette
che andrebbero sotto la voce “paté” in senso proprio,
cioè in crosta.

Nei secoli successivi la cucina italiana perse un po’ questa eccellenza,
oggi vi è stato un certo recupero,
nel quale però bisogna riconoscere l’influenza francese.

 

 

Plumcake di salmone freddo

(Visited 3 times, 1 visits today)

Recensioni ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
Patè al Tartufo
precedente
Patè al Tartufo
Ravioloni di mare
successivo
Ravioloni di mare
Patè al Tartufo
precedente
Patè al Tartufo
Ravioloni di mare
successivo
Ravioloni di mare

Inserisci un commento