Rana Pescatrice in Salsa Verde

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Regola porzioni:
1,5kg Rana pescatrice
3 spicchi Aglio
1 mazzo Prezzemolo
1/2 bicchiere Olio Evo
4 cucchiai aceto
3 Uova
100gr mollica pane
qb Pepe
qb Sale

Informazioni nutrizionali

16g
Proteine
88k
Calorie
1,8g
Grassi
0,8g
Carboidrati
0,6g
Zuccheri

Aggiungi ricetta ai segnalibri

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Rana Pescatrice in Salsa Verde

Rana Pescatrice in Salsa Verde

Caratteristiche:
  • Tradizionale

Nel bicchiere del frullatore mettere i tuorli sodi, la mollica di pane strizzata, l’aglio, il prezzemolo, 1 cucchiaio di aceto, sale, pepe e frullare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una salsa abbastanza densa, liscia ed omogenea e tenere da parte.
In una pentola piena di acqua bollente salata e con 1 cucchiaio di aceto, mettere a lessare la rana pescatrice.
Scolarla, tagliarla a fette e depositare su di un piatto di portata.
Versare sopra la salsa verde preparata.

  • 30
  • Porzioni 6
  • Easy

Ingredienti

Indicazioni

Share

Rana Pescatrice in Salsa Verde

La Rana Pescatrice in Salsa Verde è un secondo piatto gustoso e saporito, da proporre in un pranzo o cena importante a base di pesce o con familiari ed amici.

Per la Rana Pescatrice in Salsa Verde
disporre tutti gli ingredienti dosati sul piano di lavoro.

In una ciotola mettere la mollica di pane con 3 cucchiai di aceto,
lasciar imbevere, strizzare e tenere da parte.

Lavare la rana pescatrice, eviscerarla, togliere la testa,
le pinne, la lisca centrale, la pelle ed asciugarla con carta assorbente da cucina
e tenere da parte.

Lavare, asciugare con carta assorbente da cucina, le foglie di prezzemolo,
tritarle e tenere da parte.

Pelare, l’aglio e tenere da parte.

In una pentola piena di acqua bollente leggermente salata,
mettere le uova a bollire per 10 minuti.

Lasciarle raffreddare, sgusciarle e ricavare i tuorli
e tenere da parte

Nel bicchiere del frullatore mettere i tuorli sodi, la mollica di pane strizzata,
l’aglio, il prezzemolo, 1 cucchiaio di aceto, sale, pepe
e frullare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una salsa abbastanza densa,
liscia ed omogenea e tenere da parte.

In una pentola piena di acqua bollente salata
e con 1 cucchiaio di aceto, mettere a lessare la rana pescatrice.

Scolarla, tagliarla a fette
e depositare su di un piatto di portata.

Versare sopra la salsa verde preparata.

Servire in tavola su piatto di portata
o ad ogni commensale su piatto individuale.

 

Nota
La Rana Pescatrice in Salsa Verde si accompagna con patate lesse,
verdura cotta, a piacere, o con uova sode tagliate a metà.
La Rana Pescatrice si può servire con della maionese al posto della salsa verde.
La Salsa Verde accompagna molto bene le carni o pesci lessi.
La Salsa Verde è perfetta, inoltre, per accompagnare il bollito di carne, i tomini, i crostini di pane e del pesce lesso.
La Salsa Verde si utilizza anche sulle verdure, sui crostini e per arricchire la pasta fresca.
La Salsa Verde è ideale per aromatizzare gli antipasti ed i secondi piatti.
Un altro tipo di Salsa Verde denominata anche bagnet verd è una salsa tipica piemontese.
Il Rospo o Rana pescatrice (Lophius piscatorius) conosciuto anche come coda di rospo, è un pesce appartenente alla famiglia lophiidae.
È una specie dalle abitudini solitarie, che passa la maggior parte del tempo infossata sul fondo, in attesa delle prede. Durante il giorno rimane quasi invisibile: con le pinne pettorali scava un avvallamento per rimanere nascosta nella sabbia, e adagiata sul fondo, può iniziare la caccia: usa il primo raggio della pinna dorsale (illicio), dotato di un ciuffetto lobato, luminoso grazie alla presenza di batteri bioluminescenti in simbiosi con i suoi tessuti, come se fosse una canna da pesca: quando una preda incuriosita dai movimenti dell’illicio si avvicina per ingoiare la finta esca, la rana pescatrice porta prima l’appendice un po’ all’indietro, poi ingoia l’animale che si è avvicinato. È in grado di ingoiare prede molto grosse ad una velocità sorprendente. Si tratta di un animale estremamente vorace, benché sia un predatore dalla vita prettamente sedentaria, può spostarsi per cercare qualsiasi cosa possa entrare nella sua bocca; nello stomaco di un esemplare sono stati trovati pesci più lunghi della rana pescatrice stessa avvolti a spirale e resti di uccelli tuffatori.

È un pesce solitario, si riproduce da gennaio a giugno. Le uova vengono rilasciate in aggregati gelatinosi che si schiuderanno in larve, molto diverse dall’individuo adulto, che condurranno vita pelagica.

Il rospo o rana pescatrice è diffusa dal Mare del Nord all’Atlantico (fino alle coste nordoccidentali africane) comprese le coste islandesi. È inoltre presente nel Mediterraneo (più diffuso nella parte occidentale) e nel Mar Nero. Abita le acque di fondale sabbiose e sassose comprese tra i 20 e 1000 metri di profondità, anche se talvolta in acque ancora più profonde.

La coda di rospo o rana pescatrice è un pesce prelibato dalle carni magre. Viene commercializzata fresca, congelata o surgelata. Il suo sapore è diverso a seconda della provenienza: quelle pescate in Adriatico hanno carni sode ed un gusto delicato, quelle pescate in Sicilia, per la diversa alimentazione, a volte hanno carni con un sapore più intenso.

A volte viene mangiata solamente la sua coda, di solito la più diffusa ed esposta in pescherie e ristoranti.

Il fegato della rana pescatrice è inoltre ingrediente principale del Ankimo, un piatto tipico della cucina nipponica.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Recensioni ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Fettine di Carne al Marsala
successivo
Uova alla Creola con Riso Pilaf
precedente
Fettine di Carne al Marsala
successivo
Uova alla Creola con Riso Pilaf

Inserisci un commento

Translate »
Available for Amazon Prime