0 0
Salame di Coniglio alla Veneta

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Regola porzioni:
1 coniglio
1 Uova
1/2 bicchiere Vino bianco secco
1 Carote
1 Cipolle rosse
1 costa Sedano
1 ciuffetto Prezzemolo
40gr mollica pane
1 bicchiere Latte
qb Pepe
qb Sale

Informazioni nutrizionali

28,2g
Proteine
201k
Calorie
7,9g
Grassi
0,6g
Carboidrati
0,5g
Zuccheri

Salame di Coniglio alla Veneta

Salame di Coniglio alla Veneta

Caratteristiche:
  • Tradizionale

Tritare finemente la carne di coniglio metterla in una ciotola con l’uovo, la mollica di pane, il prezzemolo tritato, pepe, sale, il vino bianco e amalgamare bene il tutto con le mani al fine di ottenere un composto omogeneo.
Dare al composto la forma di un salame, avvolgerlo in un canovaccio pulito e legarlo stretto con spago da cucina.
In una pentola piena di acqua bollente leggermente salata, mettere le ossa del coniglio, la cipolla, la carota, il sedano far riprendere il bollore e mettere il salame di coniglio preparato e far cuocere per 60 minuti a fiamma medio bassa.
Togliere il salame nel canovaccio dal fuoco e posare su di un piatto di portata, slegarlo, togliere il canovaccio e far raffreddare il salame per 5 minuti.
Tagliare il salame di coniglio a fettine sottili e disporle ordinatamente su di un piatto di portata.

  • 80
  • Porzioni 6
  • Easy

Ingredienti

Indicazioni

Share
Pubblicità

Salame di Coniglio alla Veneta

Il Salame di Coniglio alla Veneta è un piatto versatile si può servire come antipasto o come secondo piatto saporito ed appetitoso, ottimo da gustare a pranzo od a cena con familiari ed amici.

Per il Salame di Coniglio alla Veneta
disporre tutti gli ingredienti dosati sul piano di lavoro.

Pubblicità

Mettere in una ciotola la mollica di pane bagnarla con il latte,
far inzuppare bene, strizzarla e tenere da parte.

Lavare, asciugare con carta assorbente da cucina,
le foglie di prezzemolo, tritarle e tenere da parte.

Pulire, lavare, tagliare a metà la cipolla e tenere da parte.

Pelare, lavare, la carota e tenere da parte.

Lavare, la gamba di sedano,
tagliarla a pezzi e tenere da parte.

 

Lavare, asciugare con carta assorbente da cucina,
il coniglio, con un coltello ben affilato tagliarlo sul dorso per tutta la sua lunghezza,
premere con le mani in modo di aprirlo completamente
e spolparlo in modo di avere a disposizione solo la carne del coniglio,
le ossa tenerle da parte, buttare tutte le interiora.

Tritare finemente la carne di coniglio metterla in una ciotola con l’uovo,
la mollica di pane, il prezzemolo tritato, pepe, sale,
il vino bianco e amalgamare bene il tutto con le mani
al fine di ottenere un composto omogeneo.

Dare al composto la forma di un salame,
avvolgerlo in un canovaccio pulito
e legarlo stretto con spago da cucina.

In una pentola piena di acqua bollente leggermente salata,
mettere le ossa del coniglio, la cipolla, la carota,
il sedano far riprendere il bollore e mettere il salame di coniglio preparato
e far cuocere per 60 minuti a fiamma medio bassa.

Togliere il salame nel canovaccio dal fuoco
e posare su di un piatto di portata, slegarlo,
togliere il canovaccio e far raffreddare il salame per 5 minuti.

Tagliare il salame di coniglio a fettine sottili
e disporle ordinatamente su di un piatto di portata.

 

Servire in tavola su piatto di portata
o ad ogni commensale su piatto individuale.

 

 

Nota

Il Salame di Coniglio alla Veneta si può accompagnare con insalatina fresca o con patatine fritte o con verdura cotta a piacere.

Con il termine coniglio si definisce un gruppo di animali appartenente alla famiglia dei leporidi anche se il termine viene spesso usato per indicare la specie coniglio europeo Oryctolagus Cuniculus.

La parola italiana “coniglio”, come in francese, provenzale e portoghese, deriva dal latino cuniculus, cioè buca sotterranea, con riferimento alle tane scavate dagli animali.

Nonostante l’idea di animale placido che l’opinione pubblica ha dei conigli, questi animali possono rivelarsi particolarmente aggressivi fra loro: in particolare i maschi, pur mostrando rituali aggressivi come lo spruzzare la propria urina sui contendenti, generalmente rispondono a eventuali sfide attaccando immediatamente e ferendosi anche gravemente con morsi, graffi e calci. I conigli sono animali erbivori, che si nutrono di una vasta gamma di materiali di origine vegetale, dall’erba alle foglie alle radici.

Per ricavare il massimo quantitativo di nutrimento disponibile dal cibo, i conigli sono soliti reingerire parte delle proprie feci (cosiddetti “ciecotrofi”) per rielaborarne il contenuto, degradato dalla flora batterica, ed ottenere così alcuni nutrienti essenziali.

Il coniglio è una fonte alimentare di carne bianca e magra, quindi molto adatta alle esigenze nutrizionali umane. La carne di coniglio si può trovare in commercio da allevamento tradizionale o carne di coniglio da allevamento estensivo o meglio ancora da carne di coniglio ottenuta mediante il rispetto del “disciplinare biologico”.
La carne di coniglio è da molti considerata, come quella di trota e di vitello, un alimento ipoallergenico, perciò le sue proteine non producono alcuna allergia alimentare.

La carne di coniglio è utilizzata per la produzione di omogeneizzati per i neonati.

La carne di coniglio è estremamente magra e poco calorica, possiede un’ottima percentuale di proteine ed una quantità di colesterolo molto bassa.
La carne di coniglio contiene potassio, ferro, fosforo e vitamina PP.

(Visited 144 times, 1 visits today)
Chef Ricettiamo

Chef Ricettiamo

La mia collezione personale di ricette. Provale sono tutte state preparate e provate personalmente. Buon appetito :D

Coniglio alla Bellunese
precedente
Coniglio alla Bellunese
Coniglio alla Veneta
successivo
Coniglio alla Veneta
Coniglio alla Bellunese
precedente
Coniglio alla Bellunese
Coniglio alla Veneta
successivo
Coniglio alla Veneta

Inserisci un commento

Available for Amazon Prime