0 0
Trote all’Arancia

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Regola porzioni:
4 Trote da 300gr l'una
1,5 litri Brodo vegetale
4 Arance
40gr Burro
100gr Mandorle tostate
qb Sale

Informazioni nutrizionali

23,8g
Proteine
168k
Calorie
7,38g
Grassi
0,8g
Carboidrati
0,8g
Zuccheri

Aggiungi ricetta ai segnalibri

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Trote all’Arancia

Trote all’Arancia

Caratteristiche:
  • Tradizionale

In una pentola capiente con 1,5 litri di acqua leggermente salata ed un cucchiaino di dado vegetale, vedi nota, mettere a lessare le trote per 20 minuti dalla ebollizione.
Lasciarle raffreddare nella acqua di cottura.
Prelevarle dall’acqua e togliere la pelle, depositare le trote su di un piatto da portata e tenere da parte.
In una padella antiaderente mettere il burro ed il succo di arancia ed amalgamare a fuoco basso.
Versare la salsa ottenuta sulle trote e cospargerle con le mandorle tritate.

  • 40
  • Porzioni 4
  • Easy

Ingredienti

Indicazioni

Share

Trote all’Arancia

Le Trote all’Arancia sono un secondo piatto di pesce, gustoso, delicato e molto veloce da preparare, ideale da servire ad un pranzo od a una cena con amici e parenti.

 

Per le Trote all’Arancia
disporre tutti gli ingredienti dosati sul piano di lavoro.

Aprire con un coltello ben affilato il ventre delle trote,
asportare le interiora, lavarle sotto acqua corrente,
asciugarle con carta assorbente da cucina, e tenere da parte.

Spremere le arance nello spremiagrumi
e tenere il succo da parte.

Nel mixer tritare grossolanamente le mandorle tostate
e tenere da parte.

In una pentola capiente con 1,5 litri di acqua leggermente salata
ed un cucchiaino di dado vegetale, vedi nota,
mettere a lessare le trote per 20 minuti dalla ebollizione.

Lasciarle raffreddare nella acqua di cottura.

Prelevarle dall’acqua e togliere la pelle,
depositare le trote su di un piatto da portata
e tenere da parte.

In una padella antiaderente mettere il burro
ed il succo di arancia ed amalgamare a fuoco basso.

Versare la salsa ottenuta sulle trote
e cospargerle con le mandorle tritate.

Servire in tavola ad ogni commensale su piatto individuale.

 

 

Nota
Dado Vegetale
Ingredienti:
250gr sale grosso – 300gr carote – 200gr sedano –
2 cipolle grandi (o 1 cipolla+ ½ porro) – 2 spicchi d’aglio
– 10 foglie di salvia – 1 rametto rosmarino – 1 mazzetto prezzemolo
– 4 vasetti Bormioli da 250gr

Ricoprire col sale grosso il fondo di una pentola in acciaio a fondo spesso e disporre sopra le verdure mondate, lavate e tagliate a pezzi non troppo piccoli e gli aromi. Mettere il coperchio e cuocere a fiamma bassa per 1 ora.

Cotte le verdure, frullarle, con minipimer ad immersione, con tutto il liquido che avranno rilasciato ed il sale non ancora sciolto.

A questo punto si possono intraprendere 2 vie:

una prevede la trasformazione del composto in “dado granulare” l’altra detta ”fase umida” prevede  che dopo aver frullato tutto si invasi, si chiudano ermeticamente i vasetti e si capovolgano per  fare il sottovuoto.

I vasetti si possono mettere in frigorifero o in luogo fresco ed asciutto, durano più di un anno. Le dosi di riferimento sono: 1 cucchiaino equivale ad 1 dado industriale. Con il dado preparato può essere utilizzato per tutte le preparazioni in cui è richiesto l’uso di dado o brodo vegetale.

Trota è il nome che accomuna varie specie di pesci della famiglia Salmonidae. Il termine viene utilizzato specificamente per i pesci appartenenti, ai generi Salmo che include le specie dell’Oceano Atlantico e del Pacifico.

Le trote vivono nelle acque costiere e interne fresche e chiare dell’America settentrionale, dell’Europa, dell’Africa settentrionale e del nord dell’Asia. Nel XIX secolo sono state introdotte in Australia ed in Nuova Zelanda.

La trota è un predatore molto vorace, la cui dieta è costituita da insetti, crostacei, pesci, rane e vermi.

La squisitezza delle carni ne fa oggetto di pesca sportiva ed allevamento intensivo. Di trota ne esistono varie sottospecie: la iridea (che è solitamente la trota di allevamento o da laghetto), la fario, la marmorata (tipica delle acque del nord Italia) e la lacustre (fenotipo fario o marmorata). Solitamente la trota viene ingannata con piccole camole, esche artificiali del tipo minnow, imitazioni di vermi, oppure con il mais.

Grazie alla bontà delle sue carni è molto utilizzata in cucina, soprattutto nel Nord Italia.

 

 

 

Trota affumicata  

 

 

 

 

(Visited 5 times, 1 visits today)

Recensioni ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Vellutata di Carote
successivo
Bucatini al Curry
precedente
Vellutata di Carote
successivo
Bucatini al Curry

Inserisci un commento

Translate »