0 0
Uova Ripiene Impanate

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Regola porzioni:
12 Uova
1 Tuorlo
50gr Emmental grattugiato
30gr Tartufo nero
6 cucchiai Pangrattato
250cl Olio d'arachidi
Besciamella
1/2 litro Latte
35gr Farina 00
35gr Burro
qb Noce moscata
qb Pepe
qb Sale

Informazioni nutrizionali

12g
Proteine
155k
Calorie
18g
Grassi
1,1g
Carboidrati
0,8g
Zuccheri

Aggiungi ricetta ai segnalibri

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Uova Ripiene Impanate

Uova Ripiene Impanate

Caratteristiche:
  • Tradizionale

In una ciotola capiente mettere 10 cucchiai di besciamella tiepida, i rossi tenuti da parte, l’emmental grattugiato, il tartufo a dadini e mescolare bene in modo da ottenere un composto omogeneo.
Con questo composto riempire le mezze uova rassodate, sporcare i bordi delle uova con la besciamella, riunirle due a due in modo da formare un uovo intero, la besciamella sui bordi favorirà l’unione delle mezze uova.
Passare le uova ripiene nella ciotola con il tuorlo poi nel pangrattato.
In una padella antiaderente capiente mettere a scaldare l’olio.
Aggiungere le uova ripiene impanate e friggerle fino farle prendere la doratura.

  • 30
  • Porzioni 6
  • Easy

Ingredienti

  • Besciamella

Indicazioni

Share

Uova Ripiene Impanate

Le Uova Ripiene Impanate sono un antipasto o un secondo piatto particolare e sfizioso, anche vegetariano, ideale per un pranzo od una cena importante o con familiari ed amici.

 

Disporre tutti gli ingredienti dosati sul piano di lavoro.

Pulire con carta assorbente da cucina,
il tartufo, tagliarlo a dadini e tenere da parte.

In una ciotola capiente sbattere il tuorlo
e tenere da parte.

In un piatto fondo mettere il pangrattato
e tenere da parte.

Preparare la besciamella con ½ litro di latte,
35gr burro, 35gr farina, 1 pizzico sale, pepe,
noce moscata:

In una pentola mettere a scaldare il latte con sale,
pepe e noce moscata, fino al raggiungimento del punto di fumo cioè 80/90° C (non bollire).

In un’altra pentola mettere a sciogliere il burro,
una volta sciolto aggiungere la farina e girare il tutto con una frusta.

Quando il burro e la farina cuociono aggiungere un po’ di olio di arachidi. (roux)

Togliere il roux dal fuoco
e versarlo nel latte.

Il roux serve a dare densità alla besciamella.

Cuocere e mescolare fino a quando il latte non bolle diventando denso
(per circa 10 minuti).

Grattugiare l’emmental e tenere da parte.

In una pentola piena di acqua bollente leggermente salata,
mettere le uova a rassodare solo per 5 minuti,
in modo che il tuorlo all’interno rimanga un po’ molle.

Far raffreddare sotto acqua corrente, sgusciarle,
dividerle a metà per il lungo, estrarre i tuorli
e mettere da parte come i bianchi rassodati.

In una ciotola capiente mettere 10 cucchiai di besciamella tiepida,
i rossi tenuti da parte, l’emmental grattugiato,
il tartufo a dadini
e mescolare bene in modo da ottenere un composto omogeneo.

Con questo composto riempire le mezze uova rassodate,
sporcare i bordi delle uova con la besciamella,
riunirle due a due in modo da formare un uovo intero,
la besciamella sui bordi favorirà l’unione delle mezze uova.

Passare le uova ripiene nella ciotola con il tuorlo poi nel pangrattato.

In una padella antiaderente capiente mettere a scaldare l’olio.

Aggiungere le uova ripiene impanate
e friggerle fino farle prendere la doratura.

Servire in tavola calde su piatto di portata
o ad ogni commensale 2 uova su piatto individuale.

 

Nota
L’Emmentaler (o Emmental) è un formaggio tipico della Svizzera. A volte viene impropriamente chiamato gruviera o groviera, anche se quest’ultimo è privo dell’occhiatura (è senza buchi). Il formaggio prende il nome dall’Emmental, valle del fiume Emme, nel Canton Berna. Emmentaler ha acquisito la denominazione di Origine Protetta.

L’Emmentaler è un formaggio a pasta dura, la cui caratteristica principale sono le grandi occhiature. Questi buchi sono dovuti a delle sacche di anidride carbonica che si formano naturalmente durante le fasi di maturazione del formaggio a causa di una fermentazione propionica.

All’inizio del XXI secolo, il protocollo produttivo del formaggio è stato modificato per diminuire sensibilmente il diametro delle occhiature. Ciò in ragione delle difficoltà di taglio sottile che le occhiature grandi causavano alle affettatrici elettroniche, determinando una sensibile diminuzione delle vendite, soprattutto nel mercato USA.

Il sapore è leggermente piccante e acidulo. In cucina, viene utilizzato sia nei sandwich, sia fuso. Viene utilizzato anche nella fonduta.

Il formaggio Emmentaler è prodotto con latte vaccino crudo. Le vacche sono nutrite esclusivamente con erba e fieno e non sono consentiti mangimi insilati.

Per produrre 1 kg di formaggio occorrono circa 12 l di latte. Il formaggio è realizzato in forme tonde con un diametro da 80 a 100 cm, con uno spessore che varia da 16 a 27 cm e un peso fra i 75 e i 120 kg.

A seconda della durata della stagionatura si distingue tra:

Emmentaler Switzerland dolce: ha una stagionatura di almeno 4 mesi.

Emmentaler Switzerland stagionato: quando è stato stagionato per almeno 8 mesi.

Emmentaler Switzerland maturo: quando è stagionato per almeno 12 mesi.

La stagionatura per l’Emmentaler Switzerland dolce avviene in cantine asciutte, mentre per gli altri tipi si utilizzano cantine umide (questo ambiente è all’origine del colore più scuro, a volte tendente al nero, della crosta).

 

Uova con Tartufo

 

(Visited 5 times, 1 visits today)

Recensioni ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Torta Sublime
successivo
Baccalà alla Piemontese
precedente
Torta Sublime
successivo
Baccalà alla Piemontese

Inserisci un commento

Translate »