• Home
  • Piante Aromatiche, orto pensile, semina e raccolto

Link diretto alle Piante Aromatiche





Salvia

0,00 €




Pungitopo

0,00 €




Rosmarino

0,00 €




Rucola

da 0,00 €




Ruta

0,00 €




Mentuccia

0,00 €




Scalogno

0,00 €




Sedano

0,00 €




Stevia

0,00 €




Zafferano

0,00 €




Zenzero

0,00 €




Nepetella

0,00 €




Aglio

0,00 €




Anice

0,00 €




Basilico

0,00 €




Cannella

0,00 €




Cipolla

0,00 €




Crescione

0,00 €




Menta

0,00 €




Elicriso

0,00 €




Ginepro

0,00 €




Issopo

0,00 €




Lavanda

0,00 €




Melissa

0,00 €

Le Piante Aromatiche

Le Piante Aromatiche 

 

 

Le piante aromatiche si caratterizzano per il loro odore intenso e spesso gradevole per l’uomo.

La percezione di tali aromi è dovuta alla presenza di sostanze chiamate “oli essenziali” che hanno in natura diverse funzioni (attrazione, repellente per insetti, etc.).

Alcuni vegetali presentano una diffusione uniforme degli “oli essenziali” (come ad esempio il rosmarino), altri concentrano la loro presenza in alcune parti della pianta come le foglie, i semi, i
petali o i bulbi.

Secondo la tipologia di pianta si dovranno utilizzare quindi diverse parti della stessa per ottenere l’effetto desiderato.

E’ inoltre importante imparare a conoscere i periodo giusto per ottenere il miglior rendimento dall’utilizzo delle diverse piante aromatiche.

Molte piante aromatiche hanno anche “caratteristiche medicinali o terapeutiche “.

Le più importanti tipologie di impiego delle piante aromatiche sono:

– nella cucina di diversi paesi per insaporire i piatti tradizionali o per preparare liquori e altre bevande alcoliche.

– nella cosmesi industriale ed “artigianale” per la preparazione di creme o profumi.

– in erboristeria per infusi.

– nei balconi o nelle aiuole per funzioni decorative e per tenere lontani gli insetti.

Le coltivazione delle piante aromatiche  è stata sempre costante in Europa e gli orti botanici sono stati creati per avere sempre a disposizione queste piante utili per la cucina e per la
preparazione di medicinali.

Molte di queste piante fanno naturalmente parte della flora spontanea europea.

Negli ultimi anni sono state riscoperte perché si è sempre più alla ricerca di vegetali capaci di vivere con poca acqua e poche cure restando belli per buona parte dell’anno.

Possono essere sapientemente usate nel giardino formale (come siepi basse), nelle bordure (per dare colore con i fiori e con il fogliame), nel giardino roccioso o come completamento di un
orto-giardino.

Hanno inoltre l’indubbio vantaggio di attirare insetti come api, farfalle e lepidotteri vari rendendo il giardino vivace e attraente.

La loro caratteristica principale è di contenere degli oli essenziali.

Si pensa che siano stati sviluppati con lo scopo di allontanare gli insetti fitofagi o di attirare quelli impollinatori.

Le sostanze aromatiche si possono trovare nelle radici (per esempio aglio e cipolla), nelle foglie (salvia, basilico, rosmarino), nel legno (cannella) o nei semi (coriandolo, ginepro)

0,00 €





(Visited 44 times, 1 visits today)

Ricettiamo

Inserisci un commento