0 0
Marmellata di latte “dulce de lache”

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Regola porzioni:
1 litro Latte intero
270gr Zucchero
1 baccello Vaniglia
1 pizzico Bicarbonato

Informazioni nutrizionali

3,15g
Proteine
61k
Calorie
3,25g
Grassi
4,8g
Carboidrati
5,05g
Zuccheri

Aggiungi ricetta ai segnalibri

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Marmellata di latte “dulce de lache”

Marmellata di latte "dulce de lache"

Caratteristiche:
  • Semplice

In una pentola dal fondo spesso versare 2 cucchiai di zucchero ed a fuoco basso farlo leggermente caramellare, darà il colore dorato alla marmellata. Versare subito il latte e lo zucchero restante, la vaniglia, il pizzichino di bicarbonato e cuocere a fuoco forte fino a quando raggiunge il bollore.
Abbassare al minimo la fiamma e far bollire stando attenti a che il latte non tracimi e mescolare. Dopo 45 minuti il latte incomincerà ad ispessirsi facendo delle bolle. E' importante in questo momento controllare se è arrivato al punto di cottura giusto: mettere su di un piatto una piccola goccia di marmellata e se questa non scivola, il dulce de leche è pronto.
Farlo intiepidire, togliere la vaniglia e versare la marmellata nei vasetti da conservare in frigorifero

  • 60
  • Porzioni 10
  • Easy

Ingredienti

Indicazioni

Share

Marmellata di latte “dulce de lache”

Marmellata di latte “dulce de lache” è il famosissimo “dulce de leche” una delizia gastronomica dell’Argentina conosciuta in tutto il mondo. Il dulce de leche è ottimo col pane e burro oppure serve come farciture per crêpes e torte varie.

Marmellata di latte “dulce de lache”, disporre tutti gli ingredienti dosati sul piano di lavoro.

In una pentola dal fondo spesso versare 2 cucchiai di zucchero ed a fuoco basso  farlo leggermente caramellare, serve per dare il colore dorato alla marmellata.

Versare  il latte e lo zucchero restante, la vaniglia, il pizzico di bicarbonato e  cuocere a fuoco vivace fino al bollore.
Abbassare al minimo la fiamma e far bollire il latte  girando di tanto in tanto in modo che il latte non tracimi.

Dopo circa 45 minuti il latte incomincerà ad ispessirsi facendo delle bolle.

E’ importante in questo momento controllare se è arrivato al punto di cottura giusto: mettere su di un piatto una piccola goccia di marmellata e se questa non scivola, il dulce de leche è pronto.

Farlo intiepidire e togliere la vaniglia.

Se la marmellata ha raggiunto la consistenza desiderata, versarla ancora bollente nei vasetti con l’aiuto di un mestolo, lasciando 2cm tra il livello raggiunto dalla marmellata ed il tappo; chiudere con il tappo ermetico e capovolgere i vasetti per circa 5 minuti.
Mettere i vasetti, pieni e chiusi ermeticamente, in una pentola piena d’acqua e sterilizzare, l’acqua deve superare il vasetto di 1 cm; portare l’acqua ad ebollizione, abbassare la fiamma e fare sobbollire per circa 30 minuti.
Estrarre i vasetti, asciugarli e riporli in frigorifero.

Nota

Il dulce de leche è ottimo col pane e burro oppure serve come farciture per crêpes e torte varie.

Metodo semplificato
Per fare un dulce de leche ottimo c’è un trucco semplicissimo.

Prendere una lattina di latte condensato e metterla in una pentola, coprirla d’acqua, almeno 2 cm sopra la lattina e farla bollire da un’ora e mezza a due ore, secondo se si desidera avere una marmellata più o meno densa.

Dopo aver spento il fuoco, far raffreddare bene la lattina ed aprirla.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Passaggi

1
fatto
60

STERILIZZAZIONE VASETTI

Un metodo rapido di sterilizzazione consiste nel mettere i vasetti, adagiarli su una placca da forno, in forno caldo a 100-130°C, resistono alle temperature fino a 230°, per tutto il tempo che la confettura è in cottura, dai 30 ai 60 minuti.
La prova piattino consiste in mettere un cucchiaio di confettura bollente, far raffreddare ed inclinare il piattino se scivola lentamente vuol dire che la confettura è pronta.
Per eseguire più velocemente la prova più velocemente, usare un piatto messo in freezer per 10 minuti.
Togliere la pentola dal fuoco, quando si fa la prova piattino, altrimenti la confettura continua
Per quasi tutte le marmellate e confetture se si lasciano 12-24 ore in insaporimento, risultano più gustose è cuociono più in fretta perché lo zucchero è già perfettamente sciolto.

Recensioni ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Marmellata di lamponi albicocche e prugne
successivo
Marmellata di limoni
precedente
Marmellata di lamponi albicocche e prugne
successivo
Marmellata di limoni

Inserisci un commento